Storia di cambiamento, introspezione e balle di fieno

Ben ritrovati mie cari,

che mesi pesanti che abbiamo alle spalle e quanta incertezza ancora! I mesi passati sono stati uno tsunami che ci ha investito e ancora ci insegue, lanciandoci in una giostra di emozioni e disorientamento. Eppure credo, consapevole di essere una voce abbastanza isolata,  che qualcosa di buono il lock down lo abbia portato. Questo è il mio pensiero almeno e condivido volentieri con voi le mie riflessioni. Ho la fortuna di vivere nella campagna emiliana, paesaggio bipolare caratterizzato da enormi distesi di campi cangianti in base al colore della coltura e alla stagione e da capannoni industriali ultramoderni, orgoglio del nostro Paese. Durante i mesi scorsi mi sono concessa, quando possibile, delle passeggiate nella campagna che circonda la mia casa. La prima emozione, forte e invasiva era la rabbia. Tutto bloccato. Il calendario eventi di presentazione di Storie di empatia, zagare e tartare di tonno, definito e programmato fino ad inizio 2021 bloccato e a data da definirsi, dopo l’immane lavoro del team e di Anna Bandini per definirlo con varie tappe in tutta Italia. I progetti con le Amministrazioni comunali, costruiti con tanta passione e già passati attraverso le peripezie elezioni/budget bloccati e a data da definirsi. La finalizzazione della versione in inglese bloccata, unica cosa positiva lavorare in smart working…se aggiungiamo, però, la totale carenza di socialità è evidente che la catastrofe emotiva era imminente! Complice la natura che rigogliosa seguiva i suoi tempi giovando dell’assenza della scimmia umana, la quiete e il tempo a disposizione per me, passeggiata dopo passeggiata tra campi di erba medica, sorgo e grano ho iniziato a vedere le cose in modo diverso. Non avevo perso niente,  anzi il maggior tempo guadagnato mi dava l’opportunità di fare e pensare altro, prima di ripartire. Opportunità di concentrarmi sulle mie passioni. Così mi sono messa a lavorare sodo e sono felicissima di dirvi che Tales of emphaty, orange glossoms and tuna tartare sarà lanciato  a breve e disponibili  nei migliori book store on line.…ovviamente vi darò tutti i dettagli.  Con le Amministrazioni comunali abbiamo approfittato per ampliare i progetti con una programmazione di lungo periodo e ci stiamo strutturando per lanciarla anche in via telematica, se sarà necessario. Mi sto divertendo moltissimo con le micro-rubriche che ho iniziato sulle mie pagine social facebook e instagram dove associo sensibilità e profondità espressa in maniera molto diversa ma di eguale spessore…ne trovate di simpatici sui social 🙂  Il tempo e la quiete hanno anche giovato alla creatività e  ho iniziato diversi lavori editoriali :  i lavori per il 3 libro sono partiti…tenetevi forte sarà un libro per bambini, una favola alternativa del mondo moderno con personaggi bizzarri e significativi…vi terrò aggiornati.

Ho anche iniziato a scrivere la mia parte per Punto HR, manuale annuale che ogni professionista HR dovrebbe leggere.   Ho deciso anche di scrivere articoli in maniera sistematica, pubblicati sui social di università e sto collaborando anche con una brillante community di innovazione in vari campi tra cui il capitale umano…trovate il  mio articolo appena uscito sulla linkership sulle mie pagine social facebook e linkedin. Che dirvi allora cari amici? Avanti tutta…sarà facile? No molto difficile, ma siamo già cambiati e non possiamo più tornare indietro…dobbiamo solo cogliere le opportunità di questo cambiamento  e ancorarci alle nostre esperienze e al nostro vissuto…vederci in maniera diversa in un mondo diverso. Dobbiamo reagire al cambiamento vivendolo e adattandoci, in questo modo saremo pronti a cogliere le opportunità che ogni cambiamento nasconde anche quello che sembra più odioso.  Vi saluto con la promessa di tornare presto e me ne vado a passeggiare gustandomi sinestesia vista-olfatto delle splendide e ipnotiche balle di fieno. Mi raccomando seguitemi sempre, scrivetemi vi aspetto e vi voglio bene,

un abbraccio forte 

Virginia

Storia di silenzio, opportunità e narcisi

Buonasera miei cari,

mi rifaccio viva solo ora perché durante le ultime 3 settimane, quello che ho visto accadere intorno a me  (e non solo), mi ha letteralmente tolto le parole. Ho visto in pochi giorni le città in cui vivo e che amo, Milano e Bologna, trasfigurarsi. Il dolore che devasta l’intero Paese è agghiacciante e scrivere qualsiasi cosa mi sembrava quasi offendere con parole, che mai avrebbero potuto essere adeguate, quanto percepivo. Mi sono sentita inerme, inutile e fortunata di fronte a quei Giganti che tutti i giorni vanno a lavorare negli ospedali. Ho letto fake news vergognose, sentito politici irresponsabili foraggiare i loro stupidi  ego, invece di pensare a salvare vite umane. Un orrore senza fine. Ma poi ho riflettuto e ho capito che non aveva senso continuare a subire il dolore e la rabbia e farsi trascinare in un vorticoso quanto dannoso pessimismo cosmico…questo si che mi avrebbe resa inutile e inerme.

Allora sono ritornata in me, ricordata quanto tutto può essere riavvolto e trasformato e ho guardato bene il mio giardino dove ho visto dei meravigliosi narcisi! La natura con la sua vita che esplode ci insegna ad andare avanti e così, purtroppo per voi,  è finita la fase blu (giusto per citare uno dei miei pittori preferiti)  sono ritornata la “sciroccata” di sempre e mi è ripresa la voglia di fare e creare.

Che fare, direte voi, però in questa situazione? Un antico adagio dice “ se non puoi guardare fuori guardati dentro” e così ho fatto. Mi sono messa a lavorare per finalizzare la versione inglese di Storie di empatia, zagare e tartare di tonno, ripreso di buona lena i progetti per le presentazioni  e la costruzione dei laboratori per le Amministrazioni Comunali con Io speriamo che colloquio, iniziato a  buttar giù idee per il 3 libro e… udite udite… mi sono anche messa a fare meditazione da autodidatta 🙂 Non so quando faremo le presentazioni né il resto ma sono certa che le faremo per cui avanti tutta nonostante tutto.  Il book tour che stavamo preparando e che vedete è ovviamente e giustamente posticipato…ma solo posticipato, appena avremo le date nuove sarò iper felice di dirvele non importa quanto ci vorrà ma arriveranno! Prendete questo momento come un’opportunità per dedicarvi a voi stessi, alla vostra anima, a fare quello che potete, ma di sicuro ci sono mille cose che potete e volete fare…ovviamente non dimenticatevi di leggere i miei libri, il mio blog e la mia pagina fb 🙂  Ascoltate solo fonti autorevoli e competenti e combattete lo sconforto con la creatività.

Siamo di fronte ad una fase di trasformazione, cose impensabili sono diventate realtà in poco, pensate solo allo smart working tanto caro a me e ai miei colleghi HR e tanto difficile da far comprendere di solito. Alla fine di tutto questo saremo persone diverse, non peggiori, ma diverse, vedremo il mondo in modo diverso, l’essenzialità in modo diverso e forse ci renderemo più conto di quanto è stupenda e semplice la vita.

Ah ovviamente mai come in questo momento siate empatici più che mai, empatici concreti e veri proprio come i Medici di Cuba che sono arrivati stasera in Lombardia …

A presto e vi abbraccio forte, forte, forte

 

Virginia 

Storie HR, progetti, mongolfiere e tulipani

Carissimi Amici,

eccomi di ritorno, finalmente posso rilassarmi nello studio godendomi l’odore di tulipani che ho nel vaso !

L’ultimo periodo è stato ed è sempre più frenetico, stiamo preparando due Laboratori per due Comuni e ne sono molto contenta. Uno sarà rivolto ai giovani che si affacciano sul mondo del lavoro, e l’altro alla generazione che la crisi ( mai finita:( )  ha espulso dal mercato, nonostante le loro validissime competenze e professionalità. La progettazione è in piena fase creativa e vi darò maggiori info sui contenuti e luoghi/date non appena pronti.

Sarò , anche, docente in un Master a Roma presso l’Università Europea  e anche qui siamo in fase finale di progettazione. Che dire poi del sogno che continua …continua a ritmo serrato la programmazione delle presentazioni di Storie di empatia, zagare e tartare di tonno, con tante altre date che si sono aggiunte e che coprono da Milano a Palermo, stiamo finalizzando il Book Tour e a breve lo pubblichiamo.

Ci tengo però a darvi un anteprima:  in primavera saremo nel Chianti, casa di Luciano ( ndr per chi ha letto il libro: si proprio lui!), ospiti nel Festival di Primavera e circondati dalla meravigliosa natura chiantigiana e dalle mongolfiere.

Se pensate che stiamo ultimando anche la versione inglese del libro, capirete che dire che il momento è frenetico è poco! Sto portando oltre ogni limite le mie incapacità di organizzazione e cercando di contenere la mia creatività per realizzare tutte queste cose meravigliose!

Consentitemi, però, dopo un po’ di tempo di tornare a parlare di HR.

A fine gennaio sono stata invitata in Assolombarda alla presentazione di PUNTO HR, libro che ogni professionista HR dovrebbe leggere ogni anno.  Quest’anno trovate anche un mio articolo dal titolo “ Il Direttore del Personale è morto e non l’ha ancora capito” , titolo scelto giusto per rispondere a chi mi dice di avere comunicazione troppo diretta e per inimicarmi tanti colleghi che saranno della scuola di pensiero diversa…fa niente 🙂 Il Convegno è stato molto bello e ringrazio tutti gli altri illustri correlatori perché si sono affrontati in maniera molto concreta e profonda gli scenari futuribili nel mondo HR,  per esempio come sarà la risorsa del 2040 e suo inserimento in azienda e tantissimi altri attuali e fondamentali temi che trovate nel libro in maniera approfondita. Consiglio anche a chi non lavora nelle Risorse Umane di leggerlo perché apre la mente e obbliga a fare ragionamenti che dovremmo fare più spesso, ma che per comodità preferiamo non fare. Grazie  a tutti coloro che hanno contribuito in qualsiasi modo alla nascita del libro e del convegno.  Fatemi sapere cosa pensate del mio articolo e del libro se vi va 🙂

Torno a lavorare sui mille progetti  e vi saluto con qualche foto. Vi auguro una splendida continuazione di settimana, alzate gli occhi, fate del bene  e sognate !

Un abbraccio fortissimo

Virginia 

Racconto di Napoli e tanto altro…

Buona domenica meraviglie!

Sono stati giorni intensi e stanno accadendo tante cose belle, che mi rendono felice e mi spingono sempre di più a ringraziarvi per tutto l’affetto che mostrate.

Il 3 febbraio ho presentato  Storie di empatia, zagare e tartare di tonno nella splendida Napoli, al Mondadori Book Store di piazza Vanvitelli. L’evento è stato molto bello e dinamico, con tanta partecipazione di un pubblico interessato e di spessore, la discussione è stata intensa e profonda. Ringrazio con tanto affetto i partecipanti che hanno reso la serata fantastica e i gestori del book store per la loro gentilezza e professionalità. Un ringraziamento particolare va a Massimiliano Trematerra, moderatore per niente moderato, ma iper-energetico, simpatico, ironico e  appassionato.

Insomma da Napoli mi porto tanto calore, passione, vitalità e resta una città unica, con persone uniche…a proposito prego l’avv.matrimonialista mai sposato che era presente nel pubblico a farsi vivo perché i suoi interventi sono stati una bellissima nota di colore e profondità 🙂

Il book tour continua e a breve il calendario ufficiale ma vi preannuncio che sarò a Varese, Firenze, Roma, e Milano da marzo a maggio e vi aspetto con affetto e gratitudine.

Inoltre terrò una lezione in un Master a Roma e a breve vi dirò di più su un mio articolo uscito da poco…che dirvi avanti tutta e grazie di cuore !

Virginia

Emozioni e prossime tappe :)

Buona domenica carissimi Amici miei ( giusto per citare un capolavoro del cinema) !

Giovedì scorso c’è stata la presentazione del libro ad Albairate, presso la Biblioteca Civica Lino Germani. La serata è stata splendida ed accogliente. La Biblioteca è una bellissima opera di rivisitazione di un antico fienile che rievoca Fogazzaro, lo staff squisito e professionale.

Ringrazio di cuore il Comune di Albairate. l’Assessore alla Cultura, la Biblioteca e la Fondazione per la meravigliosa opportunità, perfetta organizzazione e calorosa accoglienza…spero di rivedervi presto!

Un particolare ringraziamento va a Pietro, che è stato un fantastico, ironico, brillante intervistatore, e  a tutti voi che siete venuti a sentirmi …eravamo tantissimi e questo mi ha commosso, grazie davvero tanto! Parlare con voi, scambiarsi opinioni è per me molto arricchente e vi invito a continuare a scrivermi e a contattarmi, mi date tanto.

Beh, ora si riprende e il prossimo evento in programma è a Napoli, presso Mondadori book store di piazza Vanvitelli, il 3 febbraio alle 18…inutile dire che vi aspetto in tanti e spread the news mi raccomando!

Nel frattempo vi abbraccio tanto e a prestissimo,

Virginia

Coming soon: Albairate where it all began

Buonasera meraviglie,

sono sopravvissuta al tour e come promesso eccomi qui ad aggiornarvi 🙂 Il calendario del 2020 sarà fitto di eventi in molte città italiane , da Milano a Palermo letteralmente:) e questo è stato per me il più bel regalo di Natale. Grazie a VOI il libro sta andando benissimo e stiamo ricevendo inviti da librerie, biblioteche e ,con nostra gioia ,anche da associazioni culturali. Stasera vorrei dedicare un po’ di tempo per parlarvi del prossimo evento e mi dovrete concedere di emozionarmi. Il 16 gennaio 2020 alle 20.45  sarò ospite della Biblioteca Civica “Lino Germani” del Comune di Albairate, in provincia di Milano. Mi intervisterà Pietro Mella, persona speciale nonché protagonista di una Storia  di “Storie di empatia, zagare e tartare di tonno”. Alla sua storia si deve parte del titolo del  libro per cui ora avete un colpevole:) ! Pietro è di Albairate e ad Albairate viveva anche il mio grande amico Aldo Mella, suo padre. Chi ha letto ” Io speriamo che colloquio” sa chi era Aldo,  per chi non l’ha fatto basta dirvi che era una persona meravigliosa e mio grandissimo amico. Ho iniziato a scrivere da bambina, fiabe, romanzi, storie e persino bozze di gialli ma Aldo mi diede la forza di insistere e continuare e grazie a lui pubblicai “Io speriamo che colloquio” da cui tutto è partito. Ecco perché possiamo dire ” Albairate dove tutto ebbe inizio ” 🙂 Emozioni forti a parte, vi aspetto numerosi in Biblioteca e vi ringrazio sin d’ora come ringrazio Il Comune, la Biblioteca e tutta la cittadinanza di Albairate per il caloroso ed emozionante incontro.

Un abbraccio fortissimo

Virginia

Racconto di Padova e news

Carissimi,

scusate il ritardo nell’aggiornarvi!  Come sapete, stiamo tutti vivendo giorni frenetici nel loop del pre-Natale 🙂

Bene, sabato scorso insieme a Stefano Rosato,  incantevole e bizzarro filosofo-matematico, ho presentato “Storie di empatia, zagare e tartare di tonno” a Padova, al Mondadori book store. Ringrazio lo staff della Mondadori per la squisita accoglienza, tutti i partecipanti all’evento per la partecipazione attiva. Concedetemi un  particolare,ringraziamento a  Stefano Rosato per il prezioso, interessante e simpatico contributo, e ad  Anna Bandini per il supporto apprezzatissimo.

L’evento è stato interattivo ed è stato molto bello interagire con voi,rispondere alle vostre domande e

 

discutere con voi su più temi. Mi avete emozionato moltissimo, grazie di cuore  🙂

Da gennaio ripartiremo con le presentazione e le prime tappe saranno Napoli e Albairate, Milano, di cui a breve saprò darvi ogni dettaglio. Nel frattempo vi  abbraccio per l’affettuosa presenza che mi fate percepire, continuate a seguirmi e a prestissimo….ah per Natale regalate libri 🙂 🙂 🙂

un abbraccio forte, forte, forte,

Virginia

 

Storia di un sogno che continua, affetto e gratitudine

Carissimi e meravigliosi,

l’avventura di “Storie di empatia, zagare e tartare di tonno” continua a gonfie vele. Stiamo preparando il book tour e Padova si avvicina ( 14 dicembre, piazza Insurrezione, ore 18.00) ! Non vedo l’ora di incontrarvi e raccogliere vostre opinioni, suggerimenti. Dopo Padova saremo a Milano e poi tante altre città italiane, isole incluse. Appena sarà pronto il calendario definitivo vi darò tutte le info, ma per ora concentriamoci ad essere a Padova, vi aspetto numerosi e ho bisogno del vostro supporto come sempre.

Concedetemi però, ancora un’altra volta, di ringraziarvi per l’entusiasmo e il supporto che mi state mostrando. Molti di voi mi scrivono sia qui che sulla pagina fb, state partecipando numerosi alla gara “il selfie più bello” e queste solo alcune anticipazioni. Il 14 dicembre pubblicheremo i migliori e voi voterete il vincitore, mi raccomando concentrati :)!  Permettetemi, anche,  di ringraziare una persona speciale Anna Bandini, che collabora con me in quest’avventura e a lei devo gran parte di tutto quello che sta accadendo, calendari, eventi, creatività varie e splendide iniziative.

Aspetto vostri selfie da dovunque vogliate e mi raccomando  stay tuned 🙂

un abbraccio forte forte forte,

Virginia

 

Greatest news! Storia di un sogno che diventa realtà

Carissimi Amici,

finalmente il momento è arrivato! Sono stra-felice di dirvi che il 7 novembre prossimo “ Storie di empatia, zagare e tartare di tonno” sarà acquistabile in qualsiasi libreria e nei maggiori store on line. Grazie al vostro supporto un sogno diventa realtà !

Stiamo preparando anche una serie di eventi di presentazione in varie città italiane, da Milano a Roma, passando per Padova, Bologna e Reggio Emilia, saremo in librerie molto famose, biblioteche, associazioni, aziende etc.  Appena avremo finalizzato il calendario vi saprò  dare tutte le info necessarie, mi raccomando conto sul vostro massimo supporto nella condivisione e diffusione.

Dario, un mio amico carissimo e lettore affezionato, ha lanciato una bellissima idea: tutti in libreria a prendere il libro il 7 e conseguente selfie che pubblicherò sul blog e sulle mie pagine social per poi eleggere il miglior selfie, che ne dite? Fatemi sapere, datemi spunti, idee, come sempre partecipate e divertiamoci insieme.

English version coming soon, will keep you posted! 

Grazie, grazie, grazie vi abbraccio tanto  e vi aspetto,

Virginia

Greatest updates!

Carissimi amici,

è con gioia che vi informo che il mio secondo libro Storie di empatia, zagare e tartare di tonno” ed. Guerini Next uscirà il 30/09 e sarà disponibile presso le librerie presenti in tutto il territorio nazionale. E’ già prenotabile  sia su Amazon che su La Feltrinelli. Come sempre conto sul vostro supporto e attendo i vostri feedback…mi raccomando spargete voce ! A breve vi darò news anche sulla versione inglese. Nel frattempo keep on rocking e grazie per condividere con me questa gioia,

un  forte abbraccio

Virginia

https://www.lafeltrinelli.it/libri/virginia-piccirilli/3687135https:/

/www.amazon.it/sk=virginia+piccirilli&i=stripbooks

Dearest Friends,

I’m really happy to let you know my second book ” Tales of empathy, orange glossoms and tuna tartare” published by Guerini Next  is coming on September the 30th. The Italian version will be available in all book shops in Italy. You can already book the Italian version on Amazon or La Feltrinelli. I will soon let you know when the English version will be available. Meanwhile as always I count and rely on you  so please…spread the voice ! keep on rocking and thank you so  much to share this joy with me,

a strong hug

Virginia