Storie HR, progetti, mongolfiere e tulipani

Carissimi Amici,

eccomi di ritorno, finalmente posso rilassarmi nello studio godendomi l’odore di tulipani che ho nel vaso !

L’ultimo periodo è stato ed è sempre più frenetico, stiamo preparando due Laboratori per due Comuni e ne sono molto contenta. Uno sarà rivolto ai giovani che si affacciano sul mondo del lavoro, e l’altro alla generazione che la crisi ( mai finita:( )  ha espulso dal mercato, nonostante le loro validissime competenze e professionalità. La progettazione è in piena fase creativa e vi darò maggiori info sui contenuti e luoghi/date non appena pronti.

Sarò , anche, docente in un Master a Roma presso l’Università Europea  e anche qui siamo in fase finale di progettazione. Che dire poi del sogno che continua …continua a ritmo serrato la programmazione delle presentazioni di Storie di empatia, zagare e tartare di tonno, con tante altre date che si sono aggiunte e che coprono da Milano a Palermo, stiamo finalizzando il Book Tour e a breve lo pubblichiamo.

Ci tengo però a darvi un anteprima:  in primavera saremo nel Chianti, casa di Luciano ( ndr per chi ha letto il libro: si proprio lui!), ospiti nel Festival di Primavera e circondati dalla meravigliosa natura chiantigiana e dalle mongolfiere.

Se pensate che stiamo ultimando anche la versione inglese del libro, capirete che dire che il momento è frenetico è poco! Sto portando oltre ogni limite le mie incapacità di organizzazione e cercando di contenere la mia creatività per realizzare tutte queste cose meravigliose!

Consentitemi, però, dopo un po’ di tempo di tornare a parlare di HR.

A fine gennaio sono stata invitata in Assolombarda alla presentazione di PUNTO HR, libro che ogni professionista HR dovrebbe leggere ogni anno.  Quest’anno trovate anche un mio articolo dal titolo “ Il Direttore del Personale è morto e non l’ha ancora capito” , titolo scelto giusto per rispondere a chi mi dice di avere comunicazione troppo diretta e per inimicarmi tanti colleghi che saranno della scuola di pensiero diversa…fa niente 🙂 Il Convegno è stato molto bello e ringrazio tutti gli altri illustri correlatori perché si sono affrontati in maniera molto concreta e profonda gli scenari futuribili nel mondo HR,  per esempio come sarà la risorsa del 2040 e suo inserimento in azienda e tantissimi altri attuali e fondamentali temi che trovate nel libro in maniera approfondita. Consiglio anche a chi non lavora nelle Risorse Umane di leggerlo perché apre la mente e obbliga a fare ragionamenti che dovremmo fare più spesso, ma che per comodità preferiamo non fare. Grazie  a tutti coloro che hanno contribuito in qualsiasi modo alla nascita del libro e del convegno.  Fatemi sapere cosa pensate del mio articolo e del libro se vi va 🙂

Torno a lavorare sui mille progetti  e vi saluto con qualche foto. Vi auguro una splendida continuazione di settimana, alzate gli occhi, fate del bene  e sognate !

Un abbraccio fortissimo

Virginia 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *